Parole in libertà e libertà di parola

Avrei difeso Adriano Celentano anche se avesse detto che i gay vanno mandati nei campi di sterminio”  : parole in libertà che Lucia Annunziata ha pronunciato il 23 febbraio scorso a  Servizio Pubblico, durante la puntata dedicata alla partecipazione del Molleggiato al Festival di Sanremo.

Parole che hanno suscitato  le  reazioni indignate  dell’Arcigay ; per rimediare  la giornalista di Mezz’ora si è scusata promettendo di dedicare una puntata della sua trasmissione al problema dell’omofobia precisando  che la sua affermazione era chiaramente paradossale:  un’ esternazione che nel paradosso spinto fino alla difesa dell’indifendibile, voleva  esprimere una resistenza  irriducibile a favore della  libertà di parola e di pensiero.

Un vero peccato che Lucia Annunziata  un tale sacro ardore nella difesa della libertà di parola  non lo abbia messo in atto nel 2003, quando ricopriva la carica di presidente di garanzia della Rai e dopo aver cercato di opporsi alla  censura  di  Raiot alla fine  ne votò la sospensione insieme ai  cinque componenti del consiglio di amministrazione. Il “verdetto” del consiglio di amministrazione Rai fu unanime: il programma di Sabina Guzzanti chiuse dopo un’ unica serata in cui, con uno share al 18%, denunciò la limitazione  della libertà di parola sui media italiani,  le censure e l’editto bulgaro contro Santoro, Luttazzi e Biagi,  invisi a Silvio Berlusconi e al suo partito.

Così Lucia Annunziata giustificò la sua scelta due anni dopo, durante l’intervista fatta da Sabina Guzzanti nel documentario  Viva Zapatero: “Non ho votato contro la  sospensione di Raiot perchè tanto lo avrebbero sospeso comunque e il mio sarebbe stato l’unico voto contrario. Sarebbe stato un voto inutile”   .

Esporre pensieri e  parole in libertà o esporre sè stessi  per la libertà di parola e di pensiero: è tutto lì quello che fa la differenza.

Annunci

4 pensieri su “Parole in libertà e libertà di parola

  1. … eh, ma la Guzzanti al tempo aveva fatto “lesa maestà” all’Annunziata facendole un’imitazione “sacrilega” che santa Lucia non ha proprio digerito!
    Chissà che dosi di digestivo dovrà ingurgitare la Lucia dal 14 marzo quando la Guzzanti tornerà in onda su La7!!!
    Hi hi hi hi: chi è causa del suo mal pianga se stesso.

Dì la tua..

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...