Fellatio, sesso degli angeli e sessualità delle adolescenti

Dopo aver letto l’inchiesta di Beatrice Borromeo sulla sessualità delle adolescenti, il primo ricordo che mi è affiorato per associazione di idee è stato l’articolo di Marco Cubeddu quello sulla sua ossessione per gli shorts e le magliette bagnate delle adolescenti.

Non ho compreso peraltro il corredo della vignetta ed è discutibile la foto usata per l’articolo-inchiesta.

La sessualità femminile senza freni e il decadimento dei costumi è un binomio inscindibile, un archetipo talmente potente che risuona ancora oggi nella sensibilità con la quale affrontiamo i temi della sessualità. E’ storia antica.  La causa del male si sa, fu Eva che  attese Adamo, non nei bagni ma sotto un melo.

La “passera”  stia ben chiusa nelle mutande, detentrice e depositaria della morale di una intera società, altrimenti Sodoma e Gomorra  crollano sotto l’ira divina,  e la moglie di Lot,  si fa di sale. Al “pisello” non si chiede nulla: nemmeno di indossare un profilattico o di sottoporsi a controlli periodici con gli screening sanitari, come accade alle “passere”. E se  il “pisello” oscilla  libero e leggiadro al vento,  il suo titolare può scegliere di “darlo o non darlo” in base al desiderio o banalmente alla risposta fisiologica del momento. Tanto le Troie Indemoniate, sono loro, le ragazze, le donne, le prostitute.

Ho provato ad immaginare l’articolo con ruoli invertiti con la descrizione dell’esuberanza dei ragazzi.

L’effetto “scandalistico”  sarebbe lo stesso? O forse sarebbe  molto diverso perché non pesa tutto il bagaglio culturale millenario che ci portiamo dentro, tutti, donne e uomini. Proprio il 7 marzo, ho assistito allo spettacolo Corpi Impuri di Marinella Manicardi, organizzato nella sede della Regione Emilia Romagna, come omaggio alle donne per la festa della donna. Ironico e divertente excursus sulla storia delle mestruazioni e sulla demonizzazione della sessualità e della fisiologia femminile. Una “sporcizia”, portata in un corpo che per essere mondato della sua indegnità, doveva essere controllato, normato. Negli anni ’30 alle ragazze che si masturbavano veniva escisso il clitoride, avveniva  proprio qua in Italia. Il motivo? La masturbazione poteva far impazzire le giovani.

La ricerca del piacere persino ossessiva, compulsiva o bulimica del maschio era ed è espressione e affermazione di virilità. Agli uomini si è sempre chiesto solo di rispettare la regola di non desiderare la “donna d’altri” (come la roba altrui) mentre sul desiderio femminile piovevano divieti e la ricerca del piacere era espressione del demonio. Off limits. Il desiderio femminile è sempre stato il peggiore elemento eversivo nella cultura patriarcale, e vai di reprimenda.

La Borromeo ha anche aperto una mail dove accogliere altre testimonianze di fellatio e rapporti sessuali nei bagni e minaccia di fare un’altra cosiddetta inchiesta,  se così si può chiamare un articolo filtrato da pregiudizi, pruderie e stereotipi misogini e sessisti, che purtroppo hanno la pretesa di fare informazione. In un Paese già fortemente afflitto da sessismo gli adulti dovrebbero avere maggiori responsabilità, che messaggio si divulga stigmatizzando come indemoniate lolite delle quattordicenni, sulla base di qualche testimonianza? E quanto attendibile?

Si discute sull’opportunità di riaprire di nuovo bordelli e regolamentare la prostituzione femminile (quella maschile è sempre libera e oscilla leggiadra al vento) e si rivendica persino un inesistente e inesigibile diritto maschile alla soddisfazione sessuale mentre alle donne si mandano messaggi di questo tenore: Achtung! Pericolo! “Passere” in caduta libera! Allarme rosso, prego rientrare nei ranghi e scegliere la schiera, si faccia ordine e si piazzino le etichette che avevamo rinchiuso in bauli ammuffiti: allora, siete timide e imbarazzate vergini o indemoniate fellatrici e puttane?

@nadiesda

Annunci

3 pensieri riguardo “Fellatio, sesso degli angeli e sessualità delle adolescenti

  1. non capisco come ci si possa stupire che gli adolescenti anche con tutta l’immaturità della loro età, siano curiosi del sesso e vogliano “sperimentare” e “sperimentarsi”

Dì la tua..

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...